Orari labor e show-room: da Lun.-ven. 8:30-12:30, 14:30-18:30, sabato 8.30:12,30.

Come conservare i tappeti

Come si devono conservare i tappeti.

Ecco una delle domande più frequenti che ci fanno i clienti quando consegniamo loro tappeti, acquistati o lavati.

Dobbiamo distinguere se si intende un periodo breve, tipo vacanze estive, o se parliamo di qualche anno.
Sono due cose molto diverse ed ovviamente, nel secondo caso, si devono seguire precauzioni importanti per ridurre i rischi.

In ogni caso, per quante precauzioni si prendano, non si è mai sicuri al cento per cento di come possiamo trovare i tappeti dopo anni di letargo.

Mettere via i tappeti per un breve periodo non richiede precauzioni particolari se non che siano puliti e chiusi.
Noi stessi, quando i tappeti sono lavati e confezionati nel polietilene, a volte dobbiamo conservarli per qualche mese (e anche più) se il cliente non si decide a ritirarli.

Ecco le precauzioni più importanti da prendere nel caso debbano restare inutilizzati per un lungo periodo.

  1. Arrotolare bene il tappeto affinché si conservi senza deformarsi. Non piegarlo altrimenti quando andrai ad aprirlo farà un sacco di gobbe.
  2. Se proprio per un motivo qualsiasi devi piegare il tappeto, ti consiglio di farlo con il vello verso l’esterno; in questo modo lo sforzo delle strutture, trame ed orditi, viene ridotto notevolmente ed è più difficile che si il tappeto si tagli.
  3. Chiudilo in un sacco tubolare di polietilene mettendo all’interno del prodotto antitarmico; in commercio ce ne sono tanti.
  4. Usa un vero anti-tarme e non i fogli di giornale.
    Arrotolare i tappeti nella carta di giornale non serve a nulla: l’inchiostro con cui venivano stampati i giornali cinquant’anni fa era fatto col petrolio ed aveva proprietà anti-tarme.
    Oggi l’inchiostro non ha più le stesse proprietà e alle tarme non fa alcuna paura.
  5. Non metterlo in luogo umido, caldo e possibilmente non al buio completo.
  6. Non metterlo a terra e neppure vicino al soffitto: a terra ne ho visti che hanno subito allagamenti ed in alto si ferma tutto il caldo in estate.
  7. Devi fargli prendere un po’ d’aria, almeno ogni sei mesi, così hai anche la scusa per tenerlo sotto controllo; non si sa mai che salti fuori qualche tarmetta che se ne stava indisturbata ad ingozzarsi del tuo tappeto. So che può essere una seccatura, ma avendo visto troppi tappeti completamente divorati da tarme solo per essere rimasti al chiuso troppo tempo.

Ricorda che queste operazioni conserveranno in buono stato il tuo tappeto solo se sarà perfettamente pulito.


Se ti piacciono i tappeti e gli arazzi, e vuoi farti una cultura in merito

vai sul nostro sito www.gb-rugs.com, leggi anche gli approfondimenti